Il Parco Nazionale del Gargano

San Giovanni Rotondo è una meravigliosa sezione del Parco dove la natura si fonde con la spiritualità
Natura

Il Gargano è un imponente promontorio situato in provincia di Foggia; corrisponde a un massiccio montuoso chiamato lo "sperone d'Italia" che si protende per circa 70 km nell'Adriatico, creando il Golfo di Manfredonia. A est va sino alla cosiddetta Testa del Gargano, mentre a ovest si unisce con il Tavoliere delle Puglie. Il Gargano, l'unica montagna interamente pugliese, era in origine un'isola, poi unita alla terraferma dall'accumulo di depositi alluvionali, soprattutto del torrente Candelaro; la fascia settentrionale litoranea, bassa e sabbiosa, ha al suo interno il lago costiero di Varano e il lago di Lesina. Il massiccio, costituito per lo più da rocce calcaree, ha il suo apice col Monte Calvo (1056 m); esso ha una morfologia carsica, evidenziata delle numerose grotte, abitate sin dalla preistoria. In alcune di esse sono stati rinvenuti manufatti risalenti al Paleolitico; vi sono poi delle tombe dell'età del Ferro. Gli altri monti sono: Lo "Spigno", "Giovannicchio" e "Monte Nero". Le grotte più famose sono quelle di Paglicci e Montenero. Ma il Gargano è famoso anche per i trabucchi, costruzioni da pesca in legno e azionati da sistemi di argani. L'area più interna della regione, è ricoperta da foreste tra cui la foresta Umbra. Una strada panoramica si sviluppa lungo quasi tutto il perimetro del Gargano, passando per molti dei centri principali, come San Nicandro Garganico, Carpino, Rodi Garganico, Peschici, Vieste, Mattinata e Manfredonia. Tra le località del retroterra si ricordano dei centri con santuari molto frequentati, come Monte Sant'Angelo, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis, che evidenziano come il Gargano sia sempre stato, sin dall'epoca medievale, luogo di grande fervore religioso.

San Giovanni Rotondo è uno dei 18 comuni del Parco Nazionale del Gargano, area di più di 120.000 ettari che accoglie al suo interno innumerevoli habitat e aree protette, dove la natura si fonde con la spiritualità dei caratteristici reperti di tombe e battisteri presenti nel territorio. La natura incantevole ed incontaminata che avvolge San Giovanni Rotondo scende a strapiombo lungo la verdeggiante piana di Manfredonia, i colori e gli odori permettono di riscoprire le innumerevoli bellezze che la circondano, dalla morfologia del territorio alle diverse specie botaniche ed animali.

Molte le possibilità di esplorare il Parco del Gargano attraverso itinerari percorribili a piedi o in bicicletta. Durante le passeggiate è possibile scoprire la diversità degli ambienti naturali: dagli imponenti faggi, agli agrifogli, è possibile incontrare il daino, il tasso, la volpe o altri rappresentanti delle centinaia di specie animali e di uccelli censite. La variabilità degli habitat, alternati con le distese dei campi coltivati dall'uomo, la presenza di oliveti e vigneti assicurano un paesaggio sempre vario e un percorso ricco di viste e panorami indimenticabili. Il Comune di San Giovanni Rotondo organizza molte attività mirate alla diffusione della conoscenza di un'area tra le più belle e ricche di storia, arte e cultura del Mediterraneo, tra cui itinerari ed escursioni di tipo sportivo, naturalistico, eno-gastronomico, storico-artistico e religioso.