Ostensione di Padre Pio al Vaticano

L’esposizione del Santo dal prossimo mercoledì delle Ceneri in occasione del Giubileo
4 Giugno 2015

Gli eventi clou dell’Anno santo low-cost voluto da Papa Francesco erano già stati annunciati, ma solo in parte (e non ufficialmente): la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta, la religiosa scomparsa nel ‘97 e già beatificata da Giovanni Paolo II, e l’arrivo in Vaticano delle spoglie di San Pio da Pietrelcina. Per il primo evento la data è stata individuata nel 4 settembre 2016. Per il secondo, invece, ancora nulla di ufficiale. Ma i rumors che circolano in questi giorni sulla possibile ostensione del corpo del Santo in Vaticano a partire dal prossimo mercoledì delle Ceneri, il 10 febbraio, appunto — giornata simbolo della penitenza cristiana — non vengono smentiti. «L’ostensione del corpo di San Pio al Vaticano è un’ipotesi di lavoro — spiegano da San Giovanni Rotondo — come specificato già dopo le prime indiscrezioni da padre Federico Lombardi, direttore sala stampa vaticana. Ed essendo un’ipotesi di lavoro i contorni non sono ancora definiti».

La prima ostensione nel 2008
Di certo è che sull’accoppiata Madre Teresa-San Pio il Vaticano conta per incrementare il numero di fedeli attesi a Roma. Per il Santo del Gargano la prima ostensione del corpo risale al periodo 24 aprile 2008-23 settembre 2009. Successivamente, visto il successo ottenuto nelle visite dei fedeli — circa 9,8 milioni nei 17 mesi — si decise di esporre il corpo del Santo in maniera definitiva a partire dal 1° giugno 2013.
La santificazione

Padre Pio è Santo dal 2002. La beatificazione risale al 2 maggio 1999 mentre la canonizzazione è del 16 giugno 2002. Nell’intervallo di tempo di 3 anni si è individuato il miracolo che ne ha permesso la santificazione: il piccolo Matteo Colella, affetto da una meningite fulminante, guarisce inspiegabilmente. Sarà lo stesso ragazzo, uscito dal coma, a riconoscere l’intercessione di padre Pio in seguito a una visione del frate avvenuta nel letto d’ospedale. I medici non sanno dare una risposta all’accaduto e così la consulta medica della Congregazione per le Cause dei Santi ne riconosce l’inspiegabilità scientifica. Un anno dopo, il 20 dicembre 2001, il miracolo viene promulgato e il 16 giugno 2002 papa Giovanni Paolo II proclama Padre Pio Santo in piazza San Pietro.

Il «miracolo» dell’ospedale»
Per molti, però, il vero miracolo di Padre Pio è quello di aver fatto nascere sul Gargano un ospedale di eccellenza — con i suoi 900 posti letto e un’efficienza che ne fanno punto di riferimento per numerose specializzazioni — come Casa Sollievo della Sofferenza. Proprio nel 2016 l’ospedale festeggerà i 60 anni di attività: venne inaugurato il 5 maggio del 1956, a San Giovanni Rotondo, da un frate di nome Francesco Forgione già conosciuto come Padre Pio.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno