Casa Sollievo, la visita di Checco Zalone

L'attore cabarettista pugliese ha fatto una grandissima sorpresa ai tanti piccoli ospiti del reparto di Pediatria dell'Ospedale
10 Aprile 2014

Di ritorno da Roma, ha sentito il bisogno di andare a trovare i bambini ricoverati al Poliambulatorio 'Giovanni Paolo II'. Insieme al fratello Francesco, all'amico editore del 'Pellegrino di Padre Pio' Massimo Pitti e accompagnato dal Direttore Amministrativo di Casa Sollievo Michele Giuliani, è salito al terzo piano del Poliambulatorio dove ha incontrato il primario, il dottor Saverio Ladogana consegnandoli dei DVD originali ("non masterizzati" ha precisato Checco) del suo ultimo successo cinematografico "Sole a catinelle". I DVD del film sono stati distribuiti in tutte le stanze e Zalone non si è sottratto al rito degli autografi e delle foto ricordo con i piccoli degenti che increduli se lo sono ritrovato davanti.

Tanta la gioia che il comico pugliese ha portato negli occhi dei bambini ricoverati nella Pediatria, specialmente quando si è recato nel reparto più sensibile, quello della Pediatria Oncologica, dove con le sue battute e la sua simpatia ha fatto sorridere tanti bambini che il sorriso, purtroppo, lo hanno perso da parecchio tempo.

Checco è stato letteralmente assalito da medici, infermieri e familiari dei bambini ospiti del reparto ed ha dispensato DVD, foto ed autografi ad ognuno di loro senza risparmiarsi. Successivamente l'attore si è recato in visita privata nella chiesa di San Pio dove si è intrattenuto con alcuni frati cappuccini e ha pregato sulla tomba del Santo. Dopo una rilassante sosta per il pranzo presso l'Hotel Corona, dove ha degustato i migliori piatti della terra garganica, è ripartito verso Bari contento di aver donato un sorriso ai bambini della Pediatria, promettendo di tornare presto a trovare i suoi amici speciali. Sempre a sorpresa.

Fonte: Sangiovannirotondonet.it