'Nuovo look' per viale Aldo Moro

Sindaco Pompilio: 'Rispettato un impegno assunto in campagna elettorale'
19 Novembre 2013

“Un’opera rimandata in questi anni solo per ragioni di quadratura del bilancio. Ma oggi finalmente trova la sua definitiva realizzazione. Il progetto di riqualificazione di viale Aldo Moro è un’altra risposta importante agli impegni assunti in campagna elettorale. Da sempre abbandonata, in questi anni in viale Aldo Moro, in alcuni tratti, è stata tollerata la costruzione di edifici fin sulla strada, compromettendo così la realizzazione dei relativi marciapiedi.

Questa riqualificazione non solo ci consentirà di dare un’immagine degna e decorosa ad uno degli ingressi strategici della città, ma anche di evitare per il futuro il ripetersi di simili scempi del passato”. Commenta così il sindaco Luigi Pompilio l’approvazione della giunta comunale del progetto esecutivo dell’importo di 598mila euro redatto dall’ufficio tecnico comunale per i lavori di riqualificazione di viale Aldo Moro, strada interna e di primario accesso alla città dalla parte ovest. I lavori saranno finanziati interamente con fondi del bilancio comunale. Per l’arteria – una delle più importanti della città – in vista pertanto un nuovo look. Ci voleva, vista l’usura del tempo soprattutto sul manto stradale. E non solo.

Partendo da Piazza Europa, la strada -intitolata alla figura dello statista democristiano ucciso il 9 maggio 1978 dopo 55 giorni di prigionia (una delle pagine più oscure della Repubblica)- sbocca al rondò che porta a Borgo Celano e a San Marco in Lamis e all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. Viale Aldo Moro è centrale nello scacchiere urbano di San Giovanni Rotondo perché “ospita” la sede della caserma dei Carabinieri, diversi hotel tra i più qualificati di San Giovanni Rotondo, ristoranti e la sede centrale della BCC, storica banca locale. Tutto questo, e non solo, lo rende perciò nevralgico nella rete viaria cittadina.

Il progetto esecutivo approvato dalla giunta Pompilio - dopo la proposta-relazione dell’assessore ai lavori pubblici Michele Pennelli – è stato redatto in data 18 ottobre dall’ufficio tecnico comunale settore lavori pubblici/ambiente. L’opera è stata tra l’altro inserita nella programmazione triennale delle opere pubbliche 2013-2015- annualità 2013, adottata con delibera di giunta comunale del 9 maggio 2013.

Comune di San Giovanni Rotondo