Strade urbane da rifare

Approvati due progetti dalla giunta comunale
5 Luglio 2013
Strade urbane
Strade urbane

Nuovo look in vista per le dissestate arterie principali del centro urbano di San Giovanni Rotondo. La giunta comunale ha approvato due progetti -da 99mila euro e da 92- (in totale 191mila euro) per il dovuto e sacrosanto rifacimento delle vie del centro abitato. L’amministrazione comunale (assessore ai lavori pubblici Michele Pennelli) è intervenuta per dare l’indirizzo in merito alla stesura di una serie di progetti (tutti e due redatti dall’ufficio tecnico comunale) allo scopo di mettere in atto un serio e duraturo rifacimento del disastrato manto stradale cittadino.

In entrambi i progetti, quale responsabile del procedimento, è stato nominato il dirigente del settore lavori pubblici e ambiente Leonardo De Bonis che dovrà curare l’adozione degli atti successivi quali la determina di assunzione dell’impegno di spesa, la determina della indizione della gara d’appalto, l’espletamento della gara d’appalto ad evidenza pubblica, il tutto finalizzato alla immediata cantierizzazione dei lavori. Nel mirino del doppio intervento sono finiti –in seguito ad un sopralluogo compiuti dagli stessi tecnici comunali - una serie di strade della città, quelle insomma più a rischio.

Novantaduemila euro dovranno bastare per rifare corso Matteotti e via Foggia (tratto compreso tra rotatoria ed angolo di corso Roma), in pratica la strada di accesso al paese di san Pio, famoso –come si ricorderà- in tutto il mondo per la santità del frate cappuccino e meta per questo di milioni di fedeli che accorrono ogni anno su questo cocuzzolo del monte Gargano per venerare il frate con le stimmate. Ma le strade rifatte – sia chiaro- “servono” in primo luogo a chi ci vive e ci abita a San Giovanni Rotondo.

Non solo ai devoti ed i pellegrini. Per il secondo progetto, quello da 99mila euro, a seguito di sopralluogo eseguito dal tecnico comunale incaricato, le strade individuate, per le quali occorre intervenire con urgenza, mediante la rimozione di asfalto esistente con fresatura, e successiva fornitura e posa in opera di conglomerato bituminoso con tappetino di usura sono nell’ordine: via Gargano-angolo via Mascagni; via Peschici, via Duse; via Latufara; via Cairoli, via Cimabue, via Gorgoglione, via Verrocchio, via Einaudi, via Cafaro, via Don Minzioni, via Giuliani, via Covino, via Ercolino, rotatoria viale della Gioventù, via Fraccacreta, tratto nord scuola Melchionda. corso Roma/corso Nazionale, via Turco. In totale i due progetti si occuperanno di una ventina di strade.