Città dello sport paralimpico: avviato l'iter

La giunta ha approvato il progetto preliminare “stadio massa”
27 Giugno 2013
Comune di San Giovanni Rotodno
Comune di San Giovanni Rotodno

Avviato l’iter per dare un “nuovo look” allo stadio di calcio “Antonio Massa”, che si avvia ad essere risistemato e adeguato. La giunta comunale pochi giorni fa ha infatti approvato il progetto preliminare per un importo di un milione di euro a seguito della proposta dell’assessore ai lavori pubblici Michele Pennelli. Un progetto redatto dall’ufficio tecnico comunale e resosi necessario perché l’amministrazione comunale ha deciso nel frattempo di partecipare al “fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva” ad opera della presidenza del consiglio dei ministri (dipartimento per gli affari regionali, il turismo e lo sport) proprio allo scopo di reperire i soldi necessari per dare corpo agli interventi.

Il bando della presidenza del consiglio dei ministri è dello scorso 25 febbraio 2013 ed è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale numero 98 del 27 aprile 2013. La struttura, va sottolineato, al momento non è agibile. E necessita appunto di opere di sistemazione per renderla funzionante. Il progetto nel frattempo ha già incassato un primo ok. Perché? Perché dal comitato italiano paralimpico, è arrivato un primo via libera, in quanto “il progetto è stato dichiarato conforme alle vigenti normative Coni e ministero dell’interno e idoneo ai criteri di accessibilità richiesto dallo stesso comitato” si legge nella nota spedita dalla Roma a San Giovanni Rotondo la scorsa settimana.

L’esecutivo Pompilio ha poi deciso di stabilire che l’intervento sarà cofinanziato con fondi di bilancio comunale pari a 400mila euro da impegnare con specifico atto formale dopo l’adozione della delibera e per 600mila euro con i fondi derivanti dal bando, qualora l’opera sarà dichiarata ammissibile a finanziamento. Stabilito inoltre che l’ intervento sarà inserito nel programma triennale delle opere pubbliche 2013-2015, con annualità del 2013. Il progetto, come si ricorderà, redatto dall’ufficio tecnico comunale, ha previsto una nuova disposizione degli spazi architettonici relativi alle superfici degli spogliatori degli atleti, del pronto soccorso, dello spogliatoio degli arbitri e dell’accesso del pubblico alla tribuna. L’area dell’intervento abbraccia inoltre anche tutti gli altri accessi, le aree a servizio, i servizi per il pubblico e le vie di esodo.

Un progetto teso a dotare la città di una struttura sportiva moderna aperta ai disabili” ha spiegato il sindaco Luigi Pompilio. E’ stato, infatti, siglato qualche mese fa l’accordo tra il Comune di San Giovanni Rotondo ed il presidente del comitato italiano paralimpico Luca Pancalli, per realizzare la “Città dello Sport Paralimpico”.

San Giovanni Rotondo quindi non solo città dell’accoglienza e della riconciliazione, ma si candida anche a diventare città dello sport per disabili. Con quell’accordo di alcuni mesi fa, il Cip si è impegnato ad assumere funzioni di supporto tecnico in ordine alle varie fasi riguardanti la realizzazione degli impianti. Infatti sta già, in questa prima fase, supportando il Comune, vedi la redazione del progetto preliminare prodotto dai tecnici comunali.

Comune di San Giovanni Rotondo